19-06-2022
News dalla parrocchia 19-6
Settimanale
La comunitÓ pastorale: il discernimento
Un aspetto che dobbiamo imparare come comunitÓ pastorale e che ne Ŕ parte integrante Ŕ il discernimento. Se ne parla poco perchÚ ormai sembra che ci siano due modi di pensare: con la propria testa oppure con quello della maggioranza. Il discernimento invece significa proprio pensare con la propria testa ma insieme. Lo approfondiamo in queste domeniche.
Il discernimento Ŕ una realtÓ relazionale, imparare a decifrare come Dio mi si comunica e mi salva. Comprendere cosa e come vuole che viviamo ed agiamo oggi da cristiani. E la ricerca della Sua volontÓ. Non Ŕ semplice ma indispensabile.
I maestri spirituali distinguono due tappe del discernimento: una prima di purificazione, e una seconda in cui il discernimento diviene una attitudine continua. Questa poi porta con sÚ, la lotta spirituale. Infatti durante il discernimento, non si Ŕ pi¨ tentati apertamente dal male, ma dall′angelo delle tenebre che si trasforma in angelo della luce. ╚ il cammino insidioso e difficile del discepolo nella sequela Christi che cerca di seguirLo secondo la volontÓ del suo Signore e in ambito comunitario.
Questo significa ascoltare la Chiesa, ascoltare il Corpo di Cristo. La Chiesa legge le cose insieme, la Chiesa le legge come Corpo ed Ŕ guidata da un vescovo che non ha nessun potere da solo ma in una condivisione del servizio. Lo stesso vale per la nostra comunitÓ: c′Ŕ il parroco, ma non da solo. La dimensione collegiale Ŕ garante che noi stiamo leggendo spiritualmente le cose, altrimenti si alza un genio che pensa di aver capito, ma ci vuole una lettura secondo lo Spirito della nostra realtÓ e situazione.
Ecco allora alcune considerazioni dettate dal discernimento. La Chiesa viene invitata continuamente a lasciare le sue abitudini, programmi e progetti, modo di fare, modo di pensare ed entrare in una continua conversione. Chi ha orecchi ascolti dice l′Apocalisse, ci˛ che lo Spirito dice alle Chiese. Secondo un teologo, M. Rupnik: Lo Spirito suggerisce oggi alla Chiesa di ripensare proprio le nostre fondamenta. Forse un′epoca Ŕ veramente finita. Forse oggi davvero lo Spirito suggerisce di scoprire e conoscere Dio come Padre, non a tavolino ma stando con Lui da figli, nel suo Figlio unigenito. Non Ŕ possibile diversamente, siamo figli in Cristo, continuamente, figli nel Figlio e dunque fratelli. Lo Spirito Santo forse ci chiede di morire a un certo modo di essere cristiani. Il cristianesimo etnico, sociale, [in paese siamo tutti cristiani] forse Ŕ finito. Questo chiede veramente una metanoia, andare oltre, metanoia non Ŕ semplicemente conversione, Ŕ andare al di lÓ del pensiero abituale, andare al di lÓ di ci˛ che siamo abituati a pensare, osare pensare oltre. Si tratta di morire al vecchio e rivestirsi di uomo nuovo e rinnovare continuamente la nostra mente.

S. MESSE a ISOLA e PIANAZZO
Fino al 26 giugno lorario delle S. Messe sarÓ il seguente:
ISOLA: sabato ore 18.00; domenica ore 10.30
PIANAZZO domenica ore 9.30
MONTESPLUGA: domenica ore 17.00

19 GIUGNO FESTA DEL CORPUS DOMINI
a Campodolcino S. Messa ore 17.30 e a seguire processione. E sospesa la S. Messa delle 11.00

INVITO PESCA
Per sostenere le prossime spese di rifacimento del sagrato e delle luci della chiesa parrocchiale di Campodolcino, quest′anno si proporrÓ la tradizionale pesca nel periodo di ferragosto. Chiediamo aiuto per preparare e gestirla. Le donazioni si possono portare in casa parrocchiale. Chi fosse disponibile si rivolga a don Marco. Grazie

VITA DELLA COMUNITÁ
- Mauro Gadola ci ha lasciato il 16 giugno.
- Domenica 19 a Madesimo battesimo di Elia
- Luoghi guanelliani 25 giugno: visita guidata a Savogno. Accompagna don Adriano. Sulla locandina i dettagli
- Incontro in oratorio per gli animatori ed educatori in preparazione al Grest. Sabato 25 giugno Ritrovo ore 15.00
- 26 giugno a Campodolcino festa di S. Giovanni Battista patrono. S. Messa solenne alle ore 11.00. Saranno disponibili le torte offerte da parrocchiani e parrocchiane. Il ricavato sarÓ destinato alle spese di rifacimento del sagrato e delle luci della chiesa.
- 3 luglio a Madesimo festa di SS. Pietro e Paolo, patroni. S. Messa solenne alle ore 10.00 e a seguire, processione. Si conclude con il pranzo conviviale. Prenotazioni presso l′ufficio turistico. Grest 2022

GREST 2022
Sono aperte le iscrizioni.
Dal 13 al 26 giugno per i residenti nei comuni di Campodolcino e Madesimo; poi per tutti. Compilare la scheda che trovate nelle chiese o sul sito web, e consegnarla personalmente a don Marco per firmare i documenti privacy e norme anticovid. Grazie