07-11-2022
News dalla parrocchia 6-11
Settimanale
I GENITORI DI SAN LUIGI GUANELLA
Pà Lorenzo Guanella nacque il 2 aprile 1800 da Tomaso e Maria Orsola Buzzetti, maggiore di quattro fratelli; il 21 gennaio 1824 sposò Maria Bianchi, dalla quale ebbe tredici figli. Ecco come lo descrive don Luigi nelle sue memorie autobiografiche: Il capo di casa, Guanella Lorenzo, è un tipo di montanaro vestito sempre alla spagnola; di colorito sano appariscente, è di carattere fermo come le rocce del Calcagnolo che circonda. Per circa ventiquattro anni fu primo deputato e sindaco del comune di Campodolcino. Il Lorenzo Guanella era di tale veduta che nessuno meglio. Era sempre l`ultimo a parlare e l`ultima parola era la sua anche al confronto di autorità mandamentali o provinciali, perché sapeva di essere sicuro e giusto nelle vedute e proposte sue. Manco a dire che nella sua famiglia di dodici figli era come sacerdote e re, perché leggeva, per così dire, nel cuore di tutti e voleva che crescessero alla virtù, alla obbedienza e al lavoro. Un forte senso di integrità morale, responsabilità, dedizione alla famiglia, una grande e profonda fede sono le caratteristiche fondamentali di Lorenzo Guanella, anche se il suo carattere autoritario lo portava ad arrabbiarsi facilmente e a non concedersi molto alle tenerezze affettuose. Muore a Fraciscio il 22 gennaio 1874.
Mamma Maria Bianchi nacque a Samolaco il 28 dicembre 1806 da Lorenzo Bianchi e Giovanna Maria Levi e crebbe a Motta, di cui era originaria la madre. Era il vero cuore della famiglia. Donna di grande dolcezza e tenerezza, con una grande fede calata nelle piccole cose di ogni giorno, la sua azione educativa era improntata all`affetto, alla premura e all`esempio. Si possono intravedere influssi materni nella spiritualità più profonda del figlio. Come ricorda don Luigi, era stata la buona mamma a prepararlo alla prima confessione. Il nipote Sterlocchi sottolinea che era molto attenta verso i poveri, i quali non battevano mai alla porta della sua casa senza partirne appieno soddisfatti: e per insegnare anche ai figli il dovere di essere misericordiosi, spesso consegnava ad essi l`elemosina, affinché la facessero colle loro mani. Dopo una vita di lavoro e preghiera, Maria Bianchi morì a Fraciscio il 18 settembre 1879, assistita dalla figlia Caterina.
I genitori di Luigi Guanella sono stati due figure fondamentali nella costruzione della sua personalità e spiritualità. Nutrì sempre verso i genitori grande venerazione unita a una dolce e affettuosa memoria e lo si comprendeva quando nei discorsi famigliari ne parlava tanto da commuoversi fino alle lacrime. Don Luigi è particolarmente riconoscente ai propri genitori per quanto riguarda una delle sue doti più evidenti: l`attivismo instancabile. Ormai anziano, confessa infatti ai suoi confratelli: La Provvidenza mi ha dato genitori virtuosi che mi hanno infuso spirito di lavoro e di sacrificio: da loro imparai a sempre lavorare. Ma non solo: la profonda fede della famiglia, scandita dalla Messa, dal Rosario, dalla lettura della Bibbia e delle Vite di Santi, dall`abbandono nelle mani di Dio, ha influito in modo determinante sul futuro Santo. Le due figure sono complementari: Pa` Lorenzo, robusto di fisico e di spirito, ispirava sicurezza, stabilità e forza, anche se era poco incline alla tenerezza. La durezza di Pa` Lorenzo veniva però ampiamente mitigata dall`affabilità e dalla dolcezza di mamma Maria. Due polarità differenti e complementari, capaci di creare un buon equilibrio e una grande armonia in famiglia.

ORATORIO CAMPODOLCINO INVITA
domenica 20 novembre
per bambini e ragazzi ore 15.30 giochi
per adolescenti e giovani giornata insieme
- S. Messa alle 11.00
- Pranzo in oratorio (iscriversi entro giovedì 17 da don Marco e don Adelin)
- Testimonianza di vita guanelliana
- 15.30 Giochi

COMUNICAZIONE PER IL CATECHISMO
Don Marco e don Adelin desiderano incontrare personalmente i genitori dei bambini di 1 e 2 elementare che intendono proporre il catechismo ai loro figli.
Invitiamo pertanto questi genitori a prendere contatto con noi sacerdoti per vederci.
Per gli altri gruppi di catechismo faremo incontri di presentazione della nuova proposta.

VITA DELLA COMUNITA`
- Domenica 6 novembre alle ore 21.00 preghiera del S. Rosario sul luogo del martirio di suor Maria Laura. Per partecipare insieme ritrovo alle ore 20.30 sul sagrato della chiesa di Campodolcino - Testimonianze di vita guanelliana: Nuova Olonio giovedì 12 ore 20.30. Per partecipare insieme ritrovo alle ore 19.45 sul sagrato della chiesa a Campodolcino - Venerdi 11 novembre festa di S. Martino ore 18.00 S. Messa a Isola.